Aperitivo e calorie: cosa devi sapere

Al termine di una lunga giornata o settimana di lavoro, sono in tanti gli italiani che pensano a rifarsi con un bell’aperitivo con gli amici.

Quando si è in compagnia, soprattutto in certe città, dove ci si trova di fronte a bar che offrono ricchi buffet con ogni ben di Dio, è facile farsi ingannare dalle piccole porzioni. Una tartina tira l’altra e nel giro di mezz’ora molti si ritrovano ad aver già cenato. Forse per questo va di moda il termine “apericena”. Poi il giorno dopo la bilancia segna un kg in più e ci si chiede come sia possibile. Beh, semplice!

Dall’oggi al domani non è possibile ingrassare di un kg. Ci si può semmai gonfiare di liquidi a tal punto da prendere un kg. Tuttavia, è facile che, se gli aperitivi sono quotidiani, alla lunga si accumulerà anche del grasso.

Con questo post non si intende dire che l’aperitivo va evitato, ma semplicemente che serve maggiore consapevolezza sul tema, come sempre.

Ecco le calorie di alcune comuni bevande da aperitivo

  1. Vino: in media, 55, 66 e 77 calorie ogni 10 cl., a seconda che sia di bassa (10°), media (12°) o alta (14°) gradazione alcolica
  2. Birra: in media, 30 o 45 calorie ogni 10 cl. a seconda che sia di bassa/media gradazione alcolica
  3. Aperol Spritz: in media, 55 calorie ogni 10 cl
  4. Campari Spritz: in media, 70 calorie ogni 10 cl
  5. Prosecco: in media, 70 calorie ogni 10 cl
  6. Crodino: in media, 40 calorie ogni 10 cl
  7. Negroni: in media, 96 calorie ogni 10 cl
  8. Amaro: in media, 126 o 242 calorie ogni 10 cl, a seconda che sia di bassa/alta gradazione alcolica
  9.  Cocktail analcolico alla frutta: in media, 90 calorie ogni 10 cl

Cosa succede se a tutto questo aggiungiamo del food?

Sicuramente raddoppia l’apporto calorico. Queste calorie extra provengono principalmente da grassi e zuccheri.

  1. Patatine fritte in busta: in media, 550 calorie ogni 100 gr.
  2. Pizzette: in media, 271 calorie ogni 100 gr.
  3. Sottaceti: in media, 18 calorie ogni 100 gr.
  4. Insalata di riso: in media, 170 calorie ogni 100 gr
  5. Rustici: in media, 350 calorie per porzione
  6. Taralli: 50gr di taralli hanno, in media, 125 calorie
  7. Arachidi salate: 50gr di arachidi salate hanno, in media, 300 calorie

Cosa prediligere ad un aperitivo?

Se si sceglie di bere, meglio puntare su bevande a bassa gradazione alcolica. Se si sceglie di consumare qualcosa da mangiare, bisogna:

  • prediligere una bruschetta genuina, fatta con pane casereccio e una fetta di prosciutto DOP o formaggio nostrano al posto delle patatine, salatini o quant’altro di fritto e industriale
  • tenere conto dell’aperitivo fatto al pasto successivo (una volta arrivati a casa, mangiare un pochino di meno del solito o addirittura saltare la cena se si è fatta un’apericena)
  • ricordarsi che le calorie dell’aperitivo sono spesso calorie derivanti da alcoli, grassi e carboidrati. Anche se un aperitivo sostituisce, come apporto calorico, una cena, non è comunque la stessa cosa. Una cena salutare dovrebbe prevedere una diversa ripartizione tra i nutrienti.

Il mio messaggio per te: L’aperitivo è un momento di relax. Tuttavia, bisogna goderselo con consapevolezza.  Se ti rendi conto di aver esagerato con l’aperitivo, raddoppia l’apporto di verdura al pasto successivo e valuta, in base a quanto hai mangiato, se ha senso di mangiare altro. Riconsidera inoltre quanto spesso fai aperitivo…Anche la frequenza, ovviamente, conta su quanto possa incidere un aperitivo sulla tua linea.

Vorresti una dieta salutare ma che preveda anche una giusta dose di vita sociale, aperitivi inclusi?

Scrivimi a Dr.ssa Francesca Simonella, Biologa Nutrizionista

info@alimentazionepersonalizzata.com