I 3 consigli di Mindfulness che ti aiuteranno a mangiare meglio

Non sarebbe così bello se tutti riuscissero a mangiare sano e a godere appieno di ciò che c’è nel piatto? Non sarebbe bello se tutti potessero godere di almeno un paio di momenti liberi nella giornata tra un impegno frenetico e l’altro?

La mindfulness, ovvero la consapevolezza di sé e del proprio presente, può aiutarti a rispondere a queste domande, alleggerendo il peso della tua routine. La mindfulness ti permetterà di ricavare del tempo per mangiare con calma: uno dei segreti per nutrire corpo e mente.

1. Fai un buon uso della respirazione

E’ sempre molto difficile provare a stare calmi quando ci sono tante cose da fare, al lavoro e non solo. Spesso e volentieri ci capita di mangiare di corsa pensando a ciò che abbiamo da fare anziché al piatto che abbiamo davanti. Il segreto è allontanare lo smartphone, chiudere il computer e fare un grande respiro sia prima di iniziare a mangiare che a fine pasto. Ciò aiuterà a valorizzare il momento del pasto. Il risultato? Sicuramente la tua to-do-list sarà la stessa di prima ma almeno avrai dedicato un intero pasto alla sua funzione: prenderti un attimo per te stesso, nutrendo corpo e mente. Così facendo, avrai più lucidità per affrontare gli impegni successivi.

2. Prendi appunti

Pensare a ciò che dobbiamo fare è stressante. Quando abbiamo l’impressione di dimenticarci delle cose da fare, l’ansia sale. Per ovviare a tutto ciò, può essere sufficiente scaricare una App per appunti o utilizzare Google Calendar in modo da annotare subito gli impegni o le scadenze senza nemmeno sforzarsi di tenerli a mente. Per esempio, perché non utilizzare questo stratagemma per: fare una lista della spesa ben studiata e/o prendere nota dei proprio obiettivi settimanali? Scrivere tutto ciò permetterà alla nostra mente di sentirsi più leggera, stabilendo un ottimo punto di partenza per mettere in pratica i buoni propositi. Essendo ben organizzato nella tua quotidianità, non avrai bisogno di utilizzare i pasti per riflettere sui tuoi impegni.

3. Prenditi cura di te stesso con piccoli gesti

Quanto spesso ti senti irritato, triste, depresso o rabbioso? Creare una piccola routine di benessere può aiutare la produzione di ossitocina, un ormone che ci fa sentire amati e al sicuro. Alcuni studi hanno dimostrato che l’ossitocina aumenta quando qualcuno che ci ama ci da’ un abbraccio di conforto. Pertanto, non aspettare fino al prossimo abbraccio, concediti tu stesso una coccola! Cosa potrebbe aiutarti a stare meglio con oggi?

Il mio messaggio per te: La prossima volta che ti senti stanco e stressato, abbracciati con compassione e riconosci quanto stai lavorando sodo. Scrivilo e dillo ad alta voce. Nello stesso modo in cui lo diresti ad un amico. Prenditi poi cura di te stesso dal profondo, facendo una lista della spesa bilanciata e salutare. Di quali nutrienti, vitamine e minerali hai bisogno per sentirti bene? Opta per alimenti naturali, preparali in modo poco elaborato e concediti un respiro profondo prima e dopo il pasto, allontanando ogni strumento tecnologico di distrazione. Quali differenze noti dopo aver seguito questi suggerimenti?

Come mangi?

Come ti senti ai pasti? E durante il giorno?

Sulla base di questo articolo, cosa potrebbe aiutarti a  imparare a mangiare bene e prenderti più cura di te stesso?