I vantaggi di modificare il tuo concetto di “attività fisica”

E’ ora di dare una rinfrescata alla tua concezione di “attività fisica”. Molti descrivono l’attività fisica come uno strumento per perdere peso. Ebbene, muoversi può darti dei benefici inaspettati che vanno al di là della forma fisica.

I due momenti dell’anno in cui le palestre hanno un boom di iscrizioni sono gennaio e maggio. Perché? Perché sono i mesi dei buoni propositi: post-abbuffate natalizie e pre-vacanze al mare. Chi inizia a muoversi di più in questo periodo (rimanendo sedentario il resto dell’anno) spesso focalizza la propria attenzione sul peso corporeo anziché sul benessere. Sebbene non ci sia nulla di male nell’iscriversi in palestra in questi momenti dell’anno (benvenga il movimento!), è  comunque molto più salutare pensare “in grande”.  Infatti, tutti, a prescindere dal sesso, dall’ età o dal peso corporeo, dovrebbero e potrebbero beneficiare dell’attività fisica in o-g-n-i momento dell’anno, e non solo per perdere peso. Chi pensa solo al proprio peso rischia di imbarcarsi in sessioni di allenamento estenuanti, non sostenibili nel tempo.

Come nutrizionista, ecco cosa sento dire più spesso dai miei pazienti a Udine e altrove.

1. “Ho fatto un mese intensivo in palestra e non ho perso peso…perciò, ho mollato”.

Questa è la mentalità di chi intraprende i cambiamenti per ottenere un risultato nel breve-medio termine, ignorando completamente il lungo termine. Per ambire ad una buona salute bisogna coltivare la cura di se stessi in modo profondo e duraturo. Anche se ti alleni per un mese senza perdere peso, ricorda che gli effetti positivi dell’attività fisica partono dall’interno. Non necessariamente puoi vedere come il movimento migliora la tua attività cardiovascolare e riduce il tuo rischio di soffrire di patologie croniche. In secondo luogo, rivolgiti a professionisti. Un personal trainer può aiutarti a trovare degli esercizi mirati per le TUE necessità mentre un biologo nutrizionista può aiutarti ad elaborare obiettivi a lungo termine e fare scelte alimentari migliori per TE.

2. “Sento che mi sto allenando bene solo quando inizio a sentir “bruciare” i muscoli. Una semplice camminata non mi dà questa sensazione, quindi serve a poco o nulla”

Chi ha una mentalità bianco-nero sull’attività fisica rischia di porsi obiettivi irraggiungibili. Obiettivamente una lezione intensiva di spinning può far bruciare molti più grassi di una camminata. Tuttavia, tra chi fa un’ora di spinning sostenuto alla settimana e chi cammina tutti i giorni 45 minuti senza per forza fare spinning, forse vive meglio il secondo. Anziché pensare solo alle calorie e alle attività bruciagrassi super-strong, perché non cambiare completamente stile di vita ed essere dinamici nella quotidianità?

3. “Essendo normopeso, non ho un grande bisogno di fare attività fisica”

L’attività fisica, unita ad una sana alimentazione, è il modo migliore per ri-mettersi in forma… m-a-n-t-e-n-e-r-s-i in salute. Vivendo in una società dove sembra che tutto dipenda solo dal proprio peso corporeo, molti dimenticano che i benefici dell’attività fisica sono anche l’aumento di resistenza e flessibilità muscolare, la riduzione del rischio di patologie cardiovascolari e il buonumore.

Il mio messaggio per te: Se ti capita di fare poco esercizio fisico, puoi sicuramente partire con l’iscriverti in palestra.. ma ricorda che i benefici dell’attività fisica sono così tanti che vale la pena di fare dei piani a lungo termine e non solo in vista dell’estate. Chiediti quindi: quale attività mi piacerebbe provare? Cosa potrei realisticamente iniziare a fare adesso, per poi continuare durante l’anno?

Quale tipo di attività fisica ti piacerebbe provare?

E’ un’attività che pensi di svolgere solamente ora che arriva la prova-costume oppure pensi di poter continuare a praticarla durante l’anno?

Hai mai pensato di iscriverti ad un programma di allenamento personalizzato?

Hai mai pensato di migliorare la tua performance sportiva e benessere quotidiano con delle nuove scelte alimentari?